La questione Cameron e la sua risoluzione

Lunedi si è conclusa la lunga trattativa sindacale con la #Cameron, la più grande fabbrica di Voghera. La direzione aveva richiesto 160 licenziamenti. I lavoratori si erano subito mobilitati coinvolgendo la città con una assemblea pubblica in via Emilia e con una settimana di manifestazioni davanti ai cancelli dello stabilimento. Non solo, con il nostro aiuto hanno ottenuto l’appoggio del ministero dello sviluppo economico incontrando direttamente il ministro Calenda. Ora l’accordo è stato siglato:
1) ritiro dei 160 licenziamenti
2) 96 dipendenti in mobilità volontaria con un aiuto economico (in totale circa 30 mesi di stipendio)
3) un piano industriale fino al 2019.
La fabbrica è salva.
Avevamo detto che era una battaglia di difesa e così (purtroppo) è stato. Si provano due sentimenti opposti. Amarezza per chi, seppur aiutato dagli ammortizzatori sociali e dal pacchetto economico, deve trovarsi un altro lavoro. Soddisfazione per la conferma della #Cameron a Voghera. Credo che si sia fatto il massimo. Lunedì prossimo assemblea per la approvazione dell’accordo.
PS: ennesima brutta figura di #Barbieri che aveva comunicato di aver ottenuto i finanziamenti regionali attraverso il suo partito. Una #balla smentita dal consigliere Villani. L’ex sindaco ha preso anche in giro il mondo del lavoro.